AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA DI LEGOLI – “GIALLO” SULLA CONFERENZA DEI SERVIZI: PERCHE’ IL VERBALE NON E’ STATO ANCORA APPROVATO?

Peccioli 4 Agosto 2011

Ormai è un vero e proprio “giallo”. Quella che sembrava una normale procedura amministrativa si sta trasformando sempre di più in un grande “mistero”.

Come molti si ricorderanno, lo scorso 27 Giugno si è tenuta la prima Conferenza dei Servizi per valutare il «Nuovo progetto di ampliamento della discarica di Legoli».

In parole molto semplici questa Conferenza dei Servizi non è altro che un tavolo tecnico at-torno al quale tutti gli enti interessati – Provincia, ASL, Autorità di Bacino, Comune di Peccioli, Arpat, Genio Civile etc. – si sono riuniti per discutere il progetto della nuova discarica e decidere se rigettarlo, modificarlo o approvarlo così com’era stato presentato.

Alla fine di questa riunione i responsabili del procedimento – in questo caso l’Ufficio Am-biente della Provincia di Pisa – hanno redatto un verbale in cui sono sta-te formalizzate tutte le decisioni prese durante la Conferenza dei Servizi, verbale che doveva essere firmato e approvato da tutti gli enti che hanno partecipato alla conferenza.

Stranamente, però, a distanza di quasi un mese e mezzo dalla prima confe-renza sulla discarica di Legoli, questo verbale non è stato ancora approvato.

E qui nasce il mistero. Perché questo verbale non è stato approvato? Chi si sta opponendo alla sua approvazione? E perché?

Continua a leggere

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Conflitto di Interessi, Discarica di Legoli, Legoli, Peccioli, Peccioli Libera, Renzo Macelloni, Silvano Crecchi, Sindaco di Peccioli, Walter Picchi | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 1 commento

CARO RENZO, I CITTADINI DELLA VALDERA TI HANNO GIA’ DIMOSTRATO CON LE LORO FIACCOLE CHE NON VOGLIONO PIU’ NE’ LA TUA “ECCELLENZA”, NE’ IL TUO “ORO”

Peccioli 31 Luglio 2011

Nei giorni scorsi i giornali locali hanno pubblicato una lettera aperta del presidente della Belvedere Spa, Renzo Macelloni, che, con il suo solito stile, invece di scusarsi realmente con i suoi concittadini, o di fornire spiegazioni – come gli avevamo suggerito – attacca pesantemente ed in maniera personale, sia Peccioli Libera, che il nostro capogruppo Vincenzo Di Sandro (vedi sotto).

Questa la risposta del nostro capogruppo Vincenzo Di Sandro:

LETTERA APERTA A RENZO MACELLONI E A TUTTI I CITTADINI DI PECCIOLI

Caro Renzo,

ho letto in questi giorni sui giornali la lettera aperta in cui, invece di scusarti con i Pecciolesi per tutte le offese, i sotterfugi e le bugie che hai regalato loro in questi ultimi mesi, attacchi nuovamente Peccioli Libera e me personalmente.

Potrei risponderti in molti modi, ma preferisco non farlo. Penso che la risposta migliore te la abbiano già data tutte quelle persone che Lunedì scorso hanno riempito di fiaccole le strade del nostro paese. Famiglie intere – uomini, donne e bambini – che si sono riunite a Peccioli per dire “NO” ad un nuovo, spregiudicato ampliamento della discarica di Legoli, da te tanto desiderato e di cui tanto hai bisogno.

Persone venute da tutti i paesi della Valdera – Legoli, Peccioli, Montefoscoli, Ghizzano, Fabbrica, Capannoli, Palaia, Terric-ciola, Ponsacco e Pontedera – per gridare a gran voce il loro “NO” alla tua “eccellenza”, ai tuoi “miracoli” e al tuo “oro”.

Anche se ti affanni così tanto per far credere il contrario, la verità è che la maggioranza dei Pecciolesi non ne può più né della tua discarica, né del tuo “Sistema” basato solamente sullo smaltimento indifferenziato dei rifiuti. E’ giunta l’ora che sia tu, che il sindaco Crecchi, ne prendiate atto una volta per tutte.

Perché la Belvedere Spa – di cui ti sei autonominato Presidente sette anni fa, e di cui hai continuato ad esserlo solamente grazie al sostegno del Crecchi (che a sua volta rappresenta solamente una minoranza degli elettori del nostro paese) – non è tua e nemmeno del tuo partito.

La Belvedere Spa appartiene per oltre il 60% al Comune di Peccioli, e quindi a tutti i Pecciolesi, anche quelli che non la pensano come te e che tu ti sei permesso vergognosamente di chiamare “squilibrati” e “talebani”.

Ed in un paese normale e democratico questi “squilibrati” – che senza alcun dubbio sono la maggioranza – dovrebbero avere il diritto di decidere se vogliono davvero diventare “la pattumiera della Toscana”, oppure no.

Vincenzo Di Sandro

(Capogruppo Peccioli Libera, Segretario UDC Peccioli)

Continua a leggere

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Discarica di Legoli, La Nazione, Legoli, Lettere Aperte e Comunicati Stampa, Peccioli, Peccioli Libera, Renzo Macelloni, Silvano Crecchi, Sindaco di Peccioli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

LA DISCARICA DI LEGOLI: UN “MODELLO” SOTTO INCHIESTA

Peccioli 31 Luglio 2011

Pubblichiamo oggi un articolo comparso su alcune testate giornalistiche online che cerca di analizzare in maniera oggettiva il “modello” di gestione dei rifiuti “ideato” dalla Belvedere Spa di Renzo Macelloni, con il sostegno del Comune di Peccioli. L’articolo mostra chiaramente come il cosidetto “Sistema Peccioli”, se analizzato con un minimo di buonsenso, presenta diversi aspetti piuttosto discutibili.

L’articolo è firmato da Michele Sasso e può essere visualizzato anche cliccando qui .

La discarica di Peccioli: un «modello» per la Polverini, ma un  video racconta un’altra storia

di Michele Sasso

In Provincia di Pisa la discarica del piccolo paese di Peccioli è controllata  dal Comune che guadagna dal conferimento: di proroga in proroga si è arrivati a  quasi 5 milioni di metri cubi e possibilità di sfruttarla fino al 2028. Un  modello per la governatrice del Lazio Renata Polverini che vuole portare lo  stesso schema a Fiumicino, mentre i comitati raccontano in un video come la  spazzatura viene trattata.

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Conflitto di Interessi, Davide Fabbri, Discarica di Legoli, Legoli, Peccioli, Peccioli Libera, Renzo Macelloni, Silvano Crecchi, Sindaco di Peccioli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

PECCIOLI 25 LUGLIO 2011 – FIACCOLATA CONTRO L’AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA DI LEGOLI

UNA MANIFESTAZIONE COSI’ NON SI ERA MAI VISTA!

Famiglie intere – anziani, giovani e bambini – uniti dalla voglia di gridare a gran voce la propria contrarietà al nuovo ampliamento della discarica di Legoli; un ampliamento enorme e spregiudicato, voluto dal presidente della Belvedere Renzo Macelloni e dall’amministrazione guidata dal sindaco Silvano Crecchi.

Più di trecento persone, provenienti da tutta la Valdera – Legoli, Peccioli, Montefoscoli, Capannoli, Palaia, Terricciola, Ponsacco e Pontedera – per dire che è finita l’era dei “Sistemi” costruiti esclusivamente sullo smaltimento indifferenziato dei rifiuti, ed è giunta l’ora di cambiare.

Tanti soprattutto i Legolesi ed i Montefoscolesi (al di là di quello che qualcuno ha scritto o fatto scrivere oggi sui giornali), i più vicini alla discarica ed i primi a subirne i costi e le conseguenze.

Una manifestazione importante. Un messaggio chiaro. Soprattutto per tutti quelli che – senza provare nemmeno un minimo di vergogna o di senso del ridicolo – continuano a dire che  «a Peccioli la maggioranza della popolazione è favorevole alla discarica» e che i contestatori sono solo «quattro gatti».

Peccioli Libera

Di seguito altre foto della fiaccolata di ieri sera: Continua a leggere

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Discarica di Legoli, Legoli, Peccioli, Peccioli Libera, Raccolta Differenziata, Renzo Macelloni, Sindaco di Peccioli | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | 1 commento

PECCIOLI NON SI MERITA DI FINIRE IN DISCARICA

Peccioli 23 Luglio 2011

Oggi il quotidiano LA NAZIONE ha pubblicato il seguente articolo in cui il presidente della Belvedere Spa – Renzo Macelloni – denuncia la presenza di un «pericoloso clima di odio» nei suoi confronti da parte di alcuni cittadini contrari al nuovo ampliamento della discarica di Legoli.

Anche il quotidiano IL TIRRENO ha pubblicato un articolo dagli stessi toni che potete leggere cliccando qui.

Questa la nostra risposta:

Peccioli 23 Luglio 2011

E’ vero, a Peccioli c’è «un pericoloso clima di odio». Un clima «velenoso» che ha diviso il paese ed in alcuni casi «è sfociato oltre i limiti di guardia». Ma è difficile per i Pecciolesi, e per tutti quelli che vivono in prima persona le vicende che ruotano attorno al nuovo progetto di ampliamento della discarica di Legoli, riconoscere nella Belvedere Spa e nel suo presidente Renzo Macelloni le vittime incolpevoli e indifese di questo clima.

E’ difficile perché si può dire tutto, tranne che il Sig. Macelloni non sia in alcun modo responsabile di questo clima e di questa situazione.

I Pecciolesi si ricordano ancora bene, infatti, di alcune «sconcertanti» ed «inquietanti» dichiarazioni del Sig. Macelloni che – secondo quanto riportato dai giornali – in più occasioni non ha esitato a definire i suoi concittadini contrari all’ampliamento della discarica di Legoli come degli «squinternati», degli «irresponsabili», dei «talebani», degli «allarmisti», degli «avventurieri strumentalizzati», oltre a dichiarare che sono persone che «le sparano grosse», che «dicono NO per sport», che «rovinano l’Italia» e che «vogliono dare i rifiuti in mano alla mafia e alla camorra».

I Pecciolesi ricordano bene, inoltre, anche qual è stato il comportamento del Sig. Macelloni durante l’ultimo Consiglio Provinciale, quando si è presentato in Provincia scortato da alcuni compagni di partito che sorreggevano cartelli veramente offensivi sia nei confronti dei comitati che di alcuni consiglieri provinciali e regionali.

Infine, i Pecciolesi ricordano bene anche qual è stato il comportamento del Sig. Macelloni durante l’ultimo Consiglio Comunale e durante la manifestazione di protesta in occasione del concerto dei Pooh.

Al di là di questo, molti Pecciolesi che si sono schierati contro l’ampliamento della discarica di Legoli e – più in generale – contro il “Sistema dei Rifiuti” creato dal Sig. Macelloni, sanno anche che non sono mai mancate né le provocazioni, né le minacce, né gli avvertimenti più o meno intimidatori, né vere e proprie operazioni “squadriste” da parte di chi questo ampliamento e questa discarica lo sostiene e lo vuole fortemente.

Per quanto riguarda invece i fatti denunciati oggi dal Sig. Macelloni, non possiamo dire nulla sull’episodio del cartello, perché ne siamo venuti a conoscenza solo tramite i giornali, ma eravamo presenti all’assemblea a Fabbrica di mercoledì e dobbiamo dire che l’intervento del Presidente del Comitato di Legoli – a cui fa riferimento il Sig. Macelloni nelle sue dichiarazioni – non era né «veemente», né «sconcertante», né tantomeno «inquietante». A noi è sembrato, piuttosto, l’appello disperato di un abitante di Legoli che, dopo essere stato costretto a vivere per più di trent’anni a pochi metri da una discarica che non è certo quella “favola” che si vorrebbe far credere alla gente, adesso si vede condannato a vivere per altri vent’anni accanto ad una nuova discarica ancora più grande. Un cittadino che se mai vorrà ritrovare la pace, l’aria pura e l’ambiente incontaminato che aveva prima dell’arrivo dell’ «uomo dei miracoli» – come ama farsi chiamare il Sig. Macelloni – non potrà far altro che abbandonare la sua casa e la sua terra e trasferirsi altrove.

Concludendo, vogliamo ricordare al Sig. Macelloni che se davvero vuol contribuire a cancellare questo clima di odio che si è creato a Peccioli, non deve far altro che iniziare lui stesso ad «operarsi» in prima persona e «senza indugi». Ad esempio può iniziare scusandosi con i suoi concittadini per alcuni suoi comportamenti non del tutto corretti, oppure denunciando i “soliti ignoti” che domenica scorsa hanno staccato uno striscione contro l’ampliamento della discarica di Legoli che avevamo affisso davanti alla vetrina della nostra sede.

Nel momento in cui ci sentiamo di precisare questo, cogliamo anche l’occasione per dire con grande chiarezza che la differenza tra chi interviene in un pubblico dibattito e chi «vigliaccamente» e «antidemocraticamente» stacca un manifesto dalla sede di un partito, è che il primo ha comunque il coraggio di “metterci la faccia”, il secondo non ha nemmeno quello.

Peccioli Libera

Potete scaricare questa nostra risposta cliccando qui.

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Discarica di Legoli, La Nazione, Lettere Aperte e Comunicati Stampa, Peccioli, Peccioli Libera, Renzo Macelloni | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento

PECCIOLI – LUNEDI’ 25 LUGLIO 2011 – FIACCOLATA CONTRO L’AMPLIAMENTO DELLA DISCARICA DI LEGOLI

Lunedì 25 Luglio 2011

Lunedì 25 Luglio 2011 si terrà a Peccioli una Fiaccolata contro l’ampliamento della Discarica di Legoli.

Il ritrovo è fissato in Piazza del Carmine a Peccioli alle ore 21:00.

Questo è il volantino preparato dai comitati di Legoli, Peccioli e Montefoscoli.

Per scaricare il volantino in formato pdf potete invece cliccare qui.

Invitiamo tutti gli interessati a partecipare numerosi.

Peccioli Libera

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Discarica di Legoli, Legoli, Peccioli, Peccioli Libera, Raccolta Differenziata | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento

RENATA POLVERINI VISITA LA DISCARICA DI LEGOLI: LA NOSTRA OPINIONE

Peccioli 15 Luglio 2011

Oggi il Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha visitato la discarica di Legoli.

Di fronte ad una nutrita schiera di giornalisti appositamente invitati per l’evento, sembra che la Signora Polverini non abbia esitato a definirsi “stupita” per “l’assenza di cattivo odore” e a dichiarare che la discarica di Legoli è “un gioiello” e “un modello” da prendere come esempio ed esportare anche in Lazio.

Ognuno è libero di pensare quel che vuole, ma noi crediamo che oggi la Signora Polverini abbia commesso un grave errore.

Invece di spendere tutto il suo tempo in compagnia dell’ex sindaco e “padre” della società che gestisce l’impianto di smaltimento – Renzo Macelloni – o del suo “delfino” – il sindaco Silvano Crecchi – forse avrebbe fatto meglio a fermarsi a prendere un caffè a Legoli e a fare due chiacchere con chi vive da trenta anni a meno di due chilometri dalla discarica.

Siamo sicuri che molte persone gli avrebbero potuto spiegare con maggior cognizione di causa e maggior verità quali sono i veri “odori” che escono da quel “gioiellino di discarica” (soprattutto quando non ci sono ospiti illustri) e quali sono tutti i reali “benefici” che i cittadini di Peccioli ne hanno tratto in questi ultimi trenta anni.

A tutti coloro che vogliono davvero informarsi  su quale sia la situazione a Legoli e a Peccioli, consigliamo di fare altrettanto.

Peccioli è un paese di nemmeno 5.000 abitanti e, nonostante tutto “l’oro” proveniente dalla discarica, la maggioranza dei Pecciolesi si sta ribellando con forza contro quello che più volte è stato definito il “Sistema dei rifiuti” e contro tutti coloro che vogliono ampliare questa discarica per fare di Legoli e di Peccioli “la pattumiera della Toscana”.

Se il nostro paese fosse davvero “il paradiso” descritto da Macelloni, da Crecchi o dalla Polverini, credete davvero che tutta questa gente si ribellerebbe così?

Prima di andarsene, sembra che la Signora Polverini abbia dichiarato anche che  «spesso nel nostro paese troppe persone parlano di ciò che non conoscono».

Non ci resta che aggiungere: Parole sante!

Peccioli Libera

Pubblicato in Ampliamento Discarica di Legoli, Belvedere Spa, Discarica di Legoli, Peccioli, Peccioli Libera, Renzo Macelloni, Silvano Crecchi | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento